Come

Da aprile 26, 2009

Pane spezzato
Come il pane condiviso nel deserto della nostra fame,
tu ci doni, Gesù, la vita in abbondanza.
E quando entrati in casa con te, dopo il cammino, tu spezzi il pane, noi siamo pieni di gioia
Come fosse il primo giorno della vita.

Come il pane condiviso
La sera del giovedì santo,
tu ti doni, Gesù, per la nostra liberazione.
Ed è il tuo corpo spezzato, affidato alle nostre mani
che ci fa diventare figli della nuova alleanza

Come il pane condiviso
Quando le tenebre appesantiscono il cuore
Tu raggiungi i tuoi discepoli nella loro sfiducia.
E  quando ormai la notte è scesa,
essi corrono sulla strada, con gli occhi illuminati,
messaggeri di speranza.

Nel pane condiviso in un’alba nebbiosa,
Gesù è riconosciuto sulla riva del lago.
La pesca è così abbondante che le reti si rompono.
Già il fuoco è acceso: ‘’E lui, è il Signore’’.
La fede apre alla fiducia.

Come un pane condiviso, tu ci inviti a vivere,
Cristo risuscitato, percorrendo i sentieri del mondo.
In te, la nostra vita donata diventa cibo
Per nutrire ogni fame
che divora i nostri fratelli.

Questo é stato pubblicato il domenica, aprile 26th, 2009 alle 13:26 ed é stato archiviato nel Pensieri. Both comments and pings are currently closed.

i commenti sono chiusi.